facebook   instagram

Donazioni

Il motivo che mi ha spinto a  fare le donazioni al Max Museo e Spazio Officina, di Chiasso, e al Museo Nazionale dei Beni Culturali  Collezione Salce di Treviso è stato quello di aiutare a rendere internazionale la figura di mio padre, Federico Seneca.


Il Max Museo e Spazio Officina è un Museo Svizzero del Canton Ticino, con un respiro spiccatamente internazionale, che sta crescendo nell’area dell’Europa centrale.
L’abilità della Dottoressa Ossanna Cavadini di organizzare mostre che richiamano visitatori internazionali, italiani, svizzeri ed europei, è un plus per portare la conoscenza della figura di mio padre oltre i confini italiani. Infatti ogni tre anni, il Max Museo, espone le proprie opere, creando mostre ad Hoc, motivo per il quale, a mio giudizio era essenziale che il polo museale avesse un’opera di Federico Seneca. Pertanto ho deciso di donare la statua in gesso della Biancheria Intima ALBENE, con il Disegno definito e gli studi preparatori.


  • 13_Inaugurazione-Seneca_8.10.16
  • 19_Inaugurazione-Seneca_8.10.16_
  • 21_Inaugurazione Seneca_8.10.16
  • 63_Inaugurazione-Seneca_8.10.16


Motivazione analoga è per la Collezione Salce, Museo Nazionale facente parte del ministero dei beni culturali, dove nella persona della Dott.sa Marta Mazza, Direttrice del Museo, abbiamo trovato una preziosissima collaboratrice nell’organizzazione delle mostre e profonda conoscitrice della Collezione. Sappiamo che la collezione Salce è costituita da quasi 25000  manifesti pubblicitari, che per tale numero la fa diventare la più grande collezione di manifesti pubblicitari del mondo. Mio padre nel 1950 inviò al Signor Nando Salce il manifesto LANE B.B.B. Monza, con una lettera di accompagnamento per farlo inserire nella raccolta Salce. Da qui la mia logica e conseguente decisione di voler donare al museo, in quanto credo fermamente che sia un’occasione molto importante sia per il museo sia per la conoscenza del lavoro di mio padre, i disegni e studi preparatori di tale manifesto.
Così facendo, il museo ha la possibilità di esporre, in futuro, non solo il manifesto ma anche gli studi preparatori, permettendo di fare capire al visitatore il ciclo creativo di Federico Seneca.

  • 19.M346-1.1
  • 19.M346-1.2
  • 19.M346-1.3
  • 19.M346-1.4
  • 19.M346-1.5
  • 19.M346-1.6

facebook